Sentinelle della natura in prima linea: obiettivi raggiunti per ‘AAA Biodiversità cercasi’

A Guglionesi illustrato il resoconto del progetto promosso da Ambiente Basso Molise. Coinvolti studenti e detenuti, realizzati un libro e una mostra che verrà allestita anche ad Andria

Obiettivo raggiunto: adesso lo scrigno naturalistico che è conservato nell’area del basso Molise può contare su tanti difensori in più, pronti a tutelarlo sempre. Questa era la meta che si era prefissata l’associazione Ambiente Basso Molise quando, nel gennaio 2021, diede inizio al progettoAAA Biodiversità cercasi‘ e che è stata raggiunta grazie alle tante iniziative realizzate. Le somme sono state tirate dal presidente Luigi Lucchese nel corso dell’incontro conclusivo che si è svolto il 26 maggio scorso a Guglionesi, nella sala della Casa del fanciullo.

Visite guidate nell’area del bosco Fantine con migliaia di studenti e cittadini coinvolti, tutti protagonisti di attività in favore della natura: pulizia della spiaggia, raccolta rifiuti, birdwatching, lezioni su flora e fauna. E ancora, la realizzazione del libro ‘Piccoli amici’, curato dal socio Walter Caterina, che in più di un’occasione è stato donato ai partecipanti delle varie giornate.

Una mostra fotografica, allestita in modo permanente al CEA, il Centro di educazione ambientale ubicato nel bosco Fantine, gestito dai volontari coordinati dal presidente Lucchese. Si tratta di una collettiva di fotografie, scattate da Walter Caterina, che verrà ‘esportata’ in Puglia, ad Andria. E ancora, la grande opera di riqualificazione proprio del bosco di Campomarino, svolta anche grazie alla collaborazione di tre detenuti della casa circondariale di Larino.

Queste le attività cruciali del progetto che ha ricevuto un finanziamento dalla Regione Molise, essendo risultato tra i vincitori del bando pubblicato lo scorso anno in favore degli enti non profit, e che ha visto il sostegno dell’Istituto di pena frentano, del CSV Molise, dei Comuni di Montenero di Bisaccia e Campomarino e dell’Istituto Omnicomprensivo di Guglionesi.

I risultati di ‘AAA Biodiversità cercasi’, esposti dal presidente Lucchese, sono stati evidenziati anche dalla dirigente scolastica Patrizia Ancora, dalla sindaca di Montenero Simona Contucci e dal fotografo Caterina, alla presenza di circa 80 ragazzi. I giovani, in maniera entusiastica hanno preso parte e una serie di giornate tese a diffondere l’importanza di preservare le bellezze naturalistiche locali.

«Ringrazio le tante persone che hanno aderito e i partner che ci hanno supportato – le parole del presidente Luigi Lucchese -. Stiamo continuando a ricevere richieste dal Molise e da fuori regione e a ospitare cittadini di ogni età e di ogni parte d’Italia che hanno modo di scoprire le qualità del nostro territorio. Il messaggio è sempre lo stesso: con delle piccole accortezze possiamo garantire la sopravvivenza dell’uomo e del paesaggio».

Il Centro di servizio per il volontariato, al termine di questo percorso di elevato valore formativo, ha inteso esprimere il proprio plauso al presidente Lucchese e a tutti i volontari che, come accade da quasi 20 anni, portano in alto la causa ambientalista.