Campobasso, al Convitto Nazionale la prima ricerca sperimentale sulle Tecniche di Apprendimento

Intervista al rettore Rossella Gianfagna sui risultati del progetto School R-Evolution che ha permesso di registrare miglioramenti in tutte le materie testate, nell'attenzione e nella velocità di elaborazione

Campobasso, al Convitto Nazionale Mario Pagano si è conclusa “School R-Evolution“, la prima ricerca sperimentale sulle Tecniche di Apprendimento per lo Studio. L’indagine si è basata sul metodo elaborato da Matteo Salvo, vincitore del titolo di International Master of Memory al Campionato Mondiale di Memoria.

Il progetto è stato condotto da un Team di ricercatori dell’Università degli Studi e Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, sotto la guida del Professor Giuseppe Alfredo Iannoccari, Presidente e Socio Fondatore dell’Associazione di Neuropsicologi Assomensana.

Il lavoro ha permesso di evidenziare miglioramenti in tutte le materie testate (inglese +54%, italiano +48%, matematica +45%), ma anche nell’attenzione (+9%) e nella velocità di elaborazione (+15%).

Abbiamo parlato con il rettore del Convitto, Rossella Gianfagna, per capirne di più. Il video.