Freccia Card. Agevolazioni a favore degli studenti iscritti presso gli Istituti scolastici di Campobasso

comune_Campobasso

Il Comune di Campobasso, la Confesercenti di Campobasso, la Confcommercio di Campobasso e l’Unione degli Studenti di Campobasso, hanno sottoscritto e così rinnovato l’accordo che li impegna a promuovere, sostenere e sviluppare, all’interno e nelle forme previste dalla disciplina relativa al settore del commercio, dai regolamenti di settore nazionali e comunali, l’attuazione dell’iniziativa denominata “Freccia Card“, consistente nell’applicazione di agevolazioni e sconti presso gli esercizi commerciali, le attività professionali e di servizi, i luoghi della Cultura, dell’Arte e dello Sporti del Comune di Campobasso, agli studenti iscritti presso gli Istituti scolastici del capoluogo di regione.

La Confesercenti e la Confcommercio di Campobasso si sono resi disponibili a promuovere e sostenere, insieme al Comune di Campobasso, il progetto “Freccia Card”, – ha detto l’assessore al Commercio, Paola Felice – in particolare individuando gli esercizi e le attività commerciali, nonché le attività professionali e di servizi ubicati nel territorio cittadino, dichiaratisi disponibili ad effettuare sconti, pacchetti promozionali o ad applicare agevolazioni nei confronti degli studenti in possesso della card“.

Lo Statuto comunale, all’art.1, indica, tra i principi fondamentali dell’azione amministrativa, la promozione della solidarietà sociale, con particolare riguardo ai cittadini più deboli e ai giovani. – ha aggiunto l’assessore alla Pubblica Istruzione, Luca Praitano – Gli studenti, anche fuori sede, che frequentano gli Istituti scolastici del Comune di Campobasso, costituiscono parte fondamentale del tessuto sociale ed umano del nostro territorio; pertanto, per tenere vivo il ruolo di Campobasso come “città a misura dello studente”, nonché per sostenere gli esercizi commerciali e le attività di servizi e i luoghi della Cultura dello Sport e dell’Arte del nostro territorio, anche nell’attuale contesto di crisi sociale ed economica, è oggi più che mai necessario costruire la massima sinergia tra le varie associazioni, istituzioni ed enti“.

Possono aderire all’iniziativa gli operatori commerciali, i professionisti, gli erogatori di servizi e i gestori dei luoghi della Cultura, dello Sport e dell’Arte che abbiano come obiettivo quello di sostenere concretamente gli studenti che frequentano gli istituti scolastici cittadini, offrendo loro i beni materiali, immateriali ed i servizi delle proprie attività principali a prezzi agevolati o con scontistiche e promozioni al fine di favorirne la diffusione.