Il Liceo classico di Campobasso stravince alle Olimpiadi nazionali con Stefano e Cristofer

Supervittoria del liceo classico di Campobasso alla competizione nazionale più importante per le lingue antiche: due gli studenti premiati con menzione d'onore

olimpiadi classiche evidenza

Ha davvero spopolato il Liceo Classico “M. Pagano” di Campobasso alle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche che si sono disputate a Salerno sotto l’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica. Perché a portare a casa la Menzione d’onore, su 141 eccellenze selezionate tra tutti i licei d’Italia, ci sono stati ben due ragazzi del capoluogo molisano.

Stefano Rago, che frequenta il quarto anno alla sezione A ha conquistato la Menzione d’onore per la sezione Civiltà Classica, presentando un saggio breve sulla felicità e interpretando in maniera eccellente i documenti antichi “soprattutto dal punto di vista lessicale”.

Cristofer Villani, sempre del Liceo Classico Pagano, ha conquistato la  Menzione d’onore per la sezione di Latino con una traduzione dal latino, corredata di commento “attento e corretto”, dell’Ottava Elegia del I libro di Properzio.

Stefano Rago è entrato d’ufficio tra i finalisti perché vincitore del Certamen Sallustianum a L’Aquila, Cristofer Villani ha raggiunto la finale superando le selezioni regionali. Entrambi hanno rappresentato il Molise ed hanno tenuto alta la bandiera di questa piccola regione dimostrando che non solo esiste, ma ha anche una buona quota di eccellenze, di giovani che amano il sapere e vi puntano per la crescita personale.olimpiadi classiche 2017 tutti rid

Un’esperienza emozionante ed indimenticabile per gli studenti, ma anche per gli insegnanti e il dirigente scolastico Antonio Venditti, che ha seguito a distanza ogni passaggio della manifestazione ed insieme ai docenti ha brindato alla vittoria.

I due giovani a Salerno erano accompagnati dalla professoressa di greco e latino Antonia De Lisa: un soggiorno durato da mercoledì 10 a sabato 13 maggio, durante il quale oltre alla disputa tra le ‘cime’ i ragazzi hanno vissuto momenti formativi di alto livello. Visite guidate, momenti di confronto, rappresentazioni delle tragedie e delle commedie greche nella suggestiva location di Paestum hanno calato i partecipanti in un mondo antico che appartiene all’identità di tutti e alla preziosissima cultura del nostro popolo.  Complimenti a tutti!