Concorso nazionale “Fossili regionali”. Cinque fossili del sito di Isernia La Pineta candidati a rappresentare il Molise

Nel corso della XXII edizione delle Giornate di Paleontologia (Paleodays), l’annuale incontro della Società Paleontologica Italiana (SPI) che quest’anno si è tenuto dall’8 al 10 giugno 2022 presso il Polo Universitario di Asti e la sede dell’Ente di Gestione del Parco Paleontologico Astigiano, ha preso il via l’iniziativa Fossili Regionali. Nata dalla sinergia tra il gruppo dei giovani della società “Palaeontologist in Progress” e il Consiglio SPI, e preparata con l’aiuto di numerosi paleontologi italiani, l’iniziativa si propone di favorire la divulgazione e la conoscenza delle ricchezze del patrimonio paleontologico del nostro paese attraverso la selezione di un fossile simbolo per ogni regione italiana. E questo grazie al voto di chiunque sia interessato alle ricchezze preistoriche d’Italia.

Tra mammut, impronte di dinosauro, foglie e conchiglie fossili, paleontologi esperti riuniti in comitati ad hoc hanno selezionato un massimo di cinque fossili rappresentativi della propria regione, per ciascuno dei quali è poi stata preparata una scheda informativa. Per scoprire i fossili candidati e votarli basterà collegarsi al sito della SPI o rimanere sintonizzati sui canali social della Società.

Fin da lunedì 13 giugno 2022, è già possibile esprimere il proprio voto sia sui canali social sia sulla pagina web dedicata nel sito SPI, oppure scaricare il file con i fossili candidati e accedere alla scheda di voto delle singole regioni. Per il Molise i 5 fossili provengono dall’insediamento paleolitico di La Pineta di Isernia Le votazioni resteranno aperte fino al 30 aprile 2023. I fossili vincitori verranno annunciati in corrispondenza delle Giornate di Paleontologia 2023, quindi continuate a seguire gli account SPI!

Per rimanere aggiornati sugli orari e sulle modalità di apertura al pubblico dei singoli luoghi della cultura si possono consultare i siti istituzionali: www.beniculturali.itwww.musei.molise.beniculturali.it.