Frah Quintale chiude con il botto il Campobasso Summer Festival

Gravina: "I nostri giovani sono stati lo spettacolo più bello di questa edizione"

Non poteva esserci chiusura migliore, come quella del concerto di Frah Quintale, per un’edizione del Campobasso Summer Festival che per quattro giorni ha letteralmente riempito il Parco E. De Filippo del Quartiere San Giovanni di giovani di tutte le diverse fasce d’età che, proprio attraverso questa manifestazione, hanno trovato modo di esprimersi, ritrovarsi, divertirsi insieme, in sicurezza e godendo delle performance musicale di alcuni degli artisti da loro più amati.

Già in occasione del concerto d’apertura del Summer Festival del rapper romano Noyz Narcos, la partecipazione dei giovanissimi era stata totale, ma se possibile, per il concerto di Frah Quintale, che del resto aveva già fatto riscontrare un sold out ben quindici giorni prima, quell’entusiasmo e quella partecipazione si sono andati a moltiplicare esponenzialmente.

Infatti giovedì, sin dalle primissime ore del pomeriggio, per le strade che dal centro città conducono al Quartiere San Giovanni, ci si poteva facilmente imbattere in un flusso continuo di giovanissimi che si recavano verso il Parco E. De Filippo, felici ed emozionati all’idea di potersi godere il concerto del loro beniamino musicale che nel corso della sua esibizione decisamente non li ha delusi, entrando in forte empatia sin dal primo momento con tutto l’ambiente del Campobasso Summer Festival e donandosi al suo pubblico senza risparmiarsi.

Il concerto di Frah Quintale e il connubio creatosi in questi giorni tra le migliaia di giovani e gli artisti che si sono esibiti, hanno suggellato il successo completo dell’intera manifestazione e dell’idea di coinvolgimento che l’assessorato alla Cultura del Comune di Campobasso ha voluto porre alla base dell’edizione 2022 del Campobasso Summer Festival

Ringrazio l’assessore alla Cultura Paola Felice – ha dichiarato il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina al termine della serata di ieri – per quanto è riuscita ancora una volta a organizzare per la nostra città e per i nostri ragazzi e ringrazio Pippo Venditti che con lei ha operato professionalmente e con tanta passione per assemblare perfettamente le proposte musicali che hanno avuto il merito indiscutibile di fare centro nel cuore del giovanissimo pubblico, principale riferimento della manifestazione.

Un grazie doveroso e meritato va allo staff dei tecnici e della sicurezza del Festival e agli operatori della SEA, impeccabili, come altrettanto impeccabile è stato, come sempre, l’apporto e il lavoro messo in campo, anche in questa occasione, dagli agenti della nostra Polizia Municipale e da tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine che hanno garantito che i nostri giovani potessero godersi appieno e con gioia un evento a loro espressamente dedicato.

Quanto sono belli i nostri ragazzi e quanto è bello il loro entusiasmo, così spontaneo e coinvolgente – ha aggiunto il sindaco. I nostri giovani hanno catturato tutti gli artisti ospiti di questa edizione del Campobasso Summer Festival, facendoli letteralmente innamorare di Campobasso con la loro energia positiva.

Sono loro il nostro vero valore aggiunto e, senz’ombra di dubbio, sono stati proprio loro lo spettacolo più bello del Campobasso Summer Festival 2022.”