6 giugno 2022 – Giornata mondiale dell’Ortottica

    Il primo lunedì di giugno, dal 2013, si celebra la Giornata mondiale dell’Ortottica per promuovere le attività degli Ortottisti nel mondo, una professione numericamente piccola (3400 professionisti in Italia) e quindi spesso ignorata e poco considerata, ma importante per adulti e bambini.

    giornata mondiale dell'ortotticaL’obiettivo della Giornata è rendere più nota questa figura spesso strategica nella riabilitazione, perché troppo spesso i pazienti non accedono a questo tipo di professione, vi accedono troppo tardi oppure, peggio, finiscono in mani inappropriate.

    La figura dell’Ortottista è nata in Italia nel 1955 da un percorso universitario ed appartiene all’area della riabilitazione dal DPR 761/79, confermato nel Decreto 29 marzo 2001.

    L’Ortottista-Assistente di Oftalmologia in Italia è l’unico professionista sanitario abilitato a trattare i disturbi motori e sensoriali della visione, effettua le tecniche di semeiologia strumentale-oftalmologica e si distingue dalle figure del Medico Oculista e dai Tecnici Ottici. Esercita la sua professione in strutture sanitarie pubbliche o private, in centri di ortottica e reparti ospedalieri, nei distretti sanitari, presso servizi di medicina di base, del lavoro e scolastica, nei centri per ipovedenti e centri di ottica.

    Si occupa di prevenzione visiva in età prescolare e scolare, di prevenzione in età adulta, di valutazione e riabilitazione ortottica (strabismo e ambliopia, disturbi delle mobilità oculare e binoculare, disturbi visivi in ambito neuro-riabilitativo, problemi visivi nei DSA, disabilità visive).

    La giornata di sensibilizzazione è rivolta sia al privato e al pubblico – spiega il dottor Michele D’Ambrosio, presidente dell’Albo Molise – Affinché questa figura sanitaria venga meglio e maggiormente conosciuta tra i cittadini e le istituzioni comprendano il valore ed il potenziale di decine di ortottisti molisani formati e competenti, che non sono esperti di serie B, ma figure che meritano, come le altre, una seria attività programmatica e capillare sul territorio.