“Storie a confronto” racconta “Io sono adulto”. Piccoli passi verso l’autonomia

Il video (linkato all'interno dell'articolo) è stato realizzato dai Centri Socio Educativi Unificati ‘G. Palmieri’ e ‘Peter Pan’ del Comune di Campobasso, gestiti dalla cooperativa SIRIO

Il progetto “Storie a confronto” nasce come percorso di riflessione, sensibilizzazione e promozione dei principi fondanti dei Centri Socio Educativi Unificati (CSEU), ma a livello nazionale e internazionale, i principali riferimenti nell’evoluzione del pensiero in tema di disabilità e dell’integrazione. In particolare, oltre alla Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute (ICF), la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità (CRPD) si parla di persone con disabilità in termini di diritti umani e di violazione degli stessi, andando oltre le posizioni antecedenti le quali attribuivano alla disabilità una dimensione totalmente soggettiva dell’individuo, dando adito a interventi differenziati. A tali modelli si intreccia quello della Qualità della Vita: centralità, complessità e dignità della persona sono i punti essenziali per la costruzione dell’autonomia di tutte le persone.

L’autonomia è l’espressione più concreta dello sviluppo umano ed è attraverso il fare che il soggetto esprime se stesso e la propria personalità, integra nuove conoscenze, le assimila nel suo modo di comportarsi e si prepara a confrontarsi con l’attualità del mondo reale. Autonomia, per le persone con disabilità, non vuol dire solo acquisire alcune competenze, ma riconoscersi adulti e sentirsi tali; non significa “fare tutto da soli”, ma integrare ciò che si sa fare con ciò che gli altri possono dare, chiedendo aiuto nelle situazioni di difficoltà.

Essere autonomi, come spiegano le famiglie e i ragazzi nel video realizzato dalle Cooperative, significa scegliere i vestiti da indossare quotidianamente, fare la spesa, cucinare, impastare e tante piccole cose che diventano grandi cose nel cuore e nell’animo di chi è in difficoltà. Sapersi gestire, a piccoli passi, nella quotidianità, è il grande traguardo che fa volare alto i ragazzi e le famiglie.

Il video racconta piccoli momenti che portano ognuno di noi a riflettere. Ascoltando le parole dei ragazzi e delle loro famiglie siamo di fronte a 10 minuti carichi di emozioni e di speranze, le quali mettono in evidenza che l’impegno, l’autostima e il credere nelle proprie capacità, possono spingere tutti molto lontano. La loro tenacia è un esempio di vita, una conquista che, giorno dopo giorno, si muove sempre di più verso un obiettivo preciso: l’autonomia, la grande sfida dei Centri, dei ragazzi e delle loro famiglie.