Termoli per l’Ucraina – avviata la raccolta di beni

A seguito dell’incontro avuto in settimana tra l’assessore alla Protezione Civile Michele Barile, il Presidente del Consiglio Comunale Annibale Ciarniello e diverse associazioni di Protezione Civile, è stata avviata la raccolta di beni per le popolazioni dell’Ucraina colpite dalla guerra.

Una gara di solidarietà in cui il Comune di Termoli ha voluto fungere da raccordo con coloro che hanno subito risposto all’appello lanciato dall’amministrazione comunale.

Al fianco del Comune di Termoli ci sono la Confraternita Misericordia, il Sae 112, l’Arca, l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari, la Valtrigno Molise e l’Aisa di Campomarino.

E’ nostro dovere – ha riferito l’assessore alla Protezione Civile Michele Barilecontribuire in ogni modo per aiutare coloro che in questi giorni subiscono una guerra difficile da comprendere ed accettare. Sono sicuro che anche questa volta Termoli e i termolesi daranno il loro contributo per sostenere questa raccolta il cui unico fine è sostenere con un piccolo gesto la popolazione ucraina che attualmente ha bisogno di tutto ciò che è ritenuto necessario per affrontare un percorso che sarà pieno di sofferenza e incertezza“.

Tutti coloro che vogliono aderire e sostenere la raccolta beni possono rivolgersi direttamente alle associazioni in questione.

locandina aggiornata

Al momento è possibile contribuire con ALIMENTI (acqua, olio d’oliva, olio di girasole, riso, fette biscottate, merendine, barattoli di conserve, scatolame di legumi, tonno, carne, ecc.), pasta. MATERIALE MEDICO (siringhe, garze, bende eleastiche, cerotti), PRODOTTI PER BAMBINI (pannolini, latte in polvere, omogenizzati), MATERIALE DI PRIMO SOCCORSO (coperte, piumoni, sacchi a pelo, sciarpe, guanti, cappelli) e PRODOTTI PER L’IGIENE (assorbenti, saponi, shampoo, spazzolini, dentifricio).