Tutti i colori del dono, gli orizzonti sociali del Molise: nasce la nuova rivista del CSV

Al centro del primo numero l'emergenza Covid-19 vista da istituzioni e volontari. Pubblicato il trimestrale che esplora il mondo del non profit. Sul sito web la versione sfogliabile

La voce dei volontari si amplifica grazie a “Tutti i colori del dono, gli orizzonti sociali del Molise“, la neonata rivista del Centro di servizio per il volontariato, frutto di un grande lavoro di squadra coordinato dal presidente Gian Franco Massaro. Il CSV Molise ha dato vita a un prodotto editoriale completamente gratuito che vuole accendere un focus sulle varie sfumature del mondo del Terzo Settore, tramite i contributi delle associazioni, di tanti autorevoli esponenti del non profit, di figure istituzionali e di operatori che hanno votato la loro vita al prossimo. In questi giorni è stato dato alle stampe il primo numero del trimestrale volto a sottolineare l’importante ruolo dei volontari nell’ambito della società, soprattutto in una fase di emergenza sanitaria che ormai dura da un anno e che ha acutizzato le criticità di numerose fasce della popolazione.

La rivista viene distribuita gratuitamente nel formato cartaceo ad associazioni, istituzioni e tramite alcune edicole dei principali centri della regione, ma è anche consultabile online, sul sito del Centro di servizio al seguente link. Il primo numero, dal tema ‘I volontari, tenaci germogli di solidarietà’, illustra le diverse realtà del non profit che stanno operando nell’emergenza Covid-19, fa un excursus sulla gestione sanitaria tramite le analisi del presidente della Regione Molise Donato Toma e del direttore generale dell’Asrem Oreste Florenzano, ma approfondisce anche aspetti relativi al lavoro specifico del Centro di servizio, nonché alle sfide future e al bilancio relativo all’ultimo anno, stilato dalla direttrice del CSV Lorena Minotti. All’interno della rivista, inoltre, diverse riflessioni sull’importanza del dialogo tra istituzioni e Centri di servizio con l’intervista all’assessore regionale alle Politiche Sociali Michele Marone e sul bisogno crescente di tutela per i minori con l’analisi della Garante dei diritti della persona del Molise, Leontina Lanciano.

Spazi specifici sono stati riservati alle collaborazioni avviate da tempo con Unimol e con Gemelli Molise. Presenti rilevanti articoli dei due docenti dell’Ateneo Daniela Grignoli e Danilo Boriati da un lato e del giornalista Antonio Chiatto dall’altro, riguardanti gli aiuti al settore non profit e la prevenzione della salute. Il prossimo numero si arricchirà anche del contributo del CSV Napoli, organizzazione con cui il CSV Molise condivide già altri progetti. Nelle 32 pagine del trimestrale si parla della riforma del Terzo Settore, grazie al supporto del presidente nazionale del CSVnet Stefano Tabò e del consigliere nazionale CSVnet Piero Petrecca, di disabilità, di sicurezza sui luoghi di lavoro, dei risvolti psicologici che il contagio da coronavirus ha evidenziato in molti soggetti, di com’è cambiata l’accoglienza degli immigrati e delle necessità degli enti del Terzo Settore. Il CSV ringrazia le personalità già citate e tutti i professionisti che hanno prestato la loro opera: Federica Ianieri, tecnico della prevenzione, Francesca Capozza, psicologa, Luigi Lucchese, presidente Ambiente Basso Molise, Rossella D’Orsi, responsabile progetto Sprar-Siproimi Venafro, Cristina Notte, presidentessa Rotaract Isernia, Cinzia Vizzarri, presidentessa Il Valore, Vincenzo Ciccone, giornalista sportivo. Chi volesse ricevere una copia della rivista potrà farne richiesta scrivendo all’indirizzo e- mail segreteria@csvmolise.it.