Giovanni Oriente della Hidro Sport tra i big europei

Tra le acque del Mar Tirreno antistanti le coste di Piombino (LI) si è disputata la 10 km valida come secondo appuntamento del circuito di fondo Coppa LEN in acque libere. Tra i quasi 200 nuotatori e specialisti d’Europa, prima esperienza sulla distanza per Giovanni Oriente, portacolori giallo-blu della Hidro Sport che, dopo una comprensibile emozione nelle fasi preliminari di gara al cospetto di calibri affermati della specialità, ha affrontato questo duro impegno con grande vigore, ha nuotato la distanza in poco più di 2 ore e, resistendo meglio di altri al cambio di ritmo imposto nelle fasi finali dai big in gara, si è classificato al 70esimo posto assoluto con il tempo totale di 2:04’30”, dando così ulteriore valore al già grande privilegio di essere tra i protagonisti di questo importantissimo circuito.

La cronaca della gara ha visto l’Italia del fondo chiudere in generale con ottimi risultati seppur senza medaglia d’oro, sia in ambito maschile che femminile. Il successo se lo prende il francese Sacha Velly in 1:50’30″2 e l’altro la tedesca Leonie Beck in 2:00’35″7. Argento per Marcello Guidi in 1:50’33″8 davanti a Gregorio Paltrinieri, forse non al massimo della sua forma (anche perché nel pieno della preparazione) che chiude in 1:50’41″7. Dietro alla tedesca invece è argento per Rachele Bruni in 2:00’43″7 e bronzo per Giulia Gabbrielleschi in 2:00’45″0.