Lucia Benini e Pompeo Barbieri portano in alto il Molise nel nuoto

hidro sport

Si chiude decisamente bene per la Hidro Sport il primo weekend di aprile: impegnata con propri rappresentanti in due importantissime manifestazioni nazionali, per la squadra gialloblu sono arrivate buone notizie da entrambi i fronti. Il team molisano infatti ha concorso sia ai Campionati Assoluti Invernali di nuoto paralimpico a Portici e sia al Campionato Nazionale indoor di fondo, a Riccione.

Nel primo caso, a difendere i colori della Hidro Sport, è stato Pompeo Barbieri: dopo essersi laureato campione italiano nel 2016 nei 50 e 100 metri, quest’anno Pompeo ha preso parte alle gare dei 100 e 200 metri stile riportando a casa ottimi risultati. Sabato pomeriggio l’esordio col botto per lui nella piscina di Portici: sulla distanza più lunga ha nuotato in 4’14’’97, stabilendo il proprio nuovo record personale e centrando una meritatissima medaglia d’argento; fresco vicecampione italiano della disciplina, quindi, è sceso poi in vasca per la gara dei 100 metri stile. Seppure non raggiungendo il podio, anche qui Barbieri ha condotto una gara di ottimo livello, attestandosi comunque nelle prime posizioni e, chiudendo la partita con il crono di 1’49’’73, ha limato notevolmente il proprio tempo personale di circa 6’’. Pompeo, che si allena quotidianamente nella piscina di San Giuliano di Puglia sotto lo sguardo attento del tecnico Antonio Cucoro, ha quindi dimostrato ancora una volta il proprio valore e la propria abnegazione, che in passato gli sono valsi importanti traguardi a livello nazionale, oltre che il premio di “Sportivo dell’Anno 2015” assegnatogli dalla Regione Molise in occasione della Festa dello Sport 2016.

Invece al Campionato Nazionale Indoor di fondo ha preso parte Lucia Benini (categoria Juniores) che aveva largamente conquistato la qualificazione a Napoli nella disciplina dei 5000 metri; per lei si trattava di una conferma, dopo aver ottenuto il pass per l’importante passerella nazionale anche nel 2016. Scesa in vasca in mattinata forte di un tempo di qualificazione di 1h02’05’’, Lucia (classe 2002), nonostante gareggiasse anche atlete di un anno più grandi, con  ha brillantemente vinto la sua batteria con un crono semplicemente strepitoso: ha coperto i 5 kilometri che la separavano dallo start al traguardo in 1h00’59’’ migliorando il proprio tempo di oltre 1’05’’ e lasciando alla seconda classificata oltre un minuto di distacco (giunta a 1h02’17’’). Una performance che è valsa alla Benini, seguita dall’allenatore Gianfranco Belfiore, un ottimo e meritato settimo posto nella graduatoria finale della disciplina (seconda classificata tra le classe 2002) e la certezza di avere un brillante futuro sui palcoscenici nazionali del fondo.

 “Un week end semplicemente stupendo – ha commentato Toni Oriente, presidente e tecnico della Hidro Sport – con risultati davvero entusiasmanti sia per i ragazzi che li hanno ottenuti e sia per tutta la società in ogni sua componente: affermazioni importanti su palcoscenici di tale spessore ci danno ancora ulteriore carica e stimolo a fare meglio e a proseguire sulla strada intrapresa. In questi casi va da sé che il merito è di tutti: dai ragazzi, alle loro famiglie, ai tecnici, alla struttura, ognuno per la propria parte. Ora però è necessario non perdere la concentrazione: nelle prossime ore siamo attesi da altre prove importanti; ai Campionati di Fondo si potrebbe aprire la possibilità di partecipare per Maria Pia Triventi, prima riserva, mentre Cristiano Hantjoglu è atteso al prestigioso appuntamento dei Campionati Assoluti. Siamo certi che, come sempre, i nostri ragazzi ce la metteranno tutta”.