È un disabile l’italiano dell’anno: Bebe Vio, grazie per l’esempio

1640
bebe vio

Non è un imprenditore, né un cantante famoso e neppure un luminare della scienza o un fashion blogger (nuova e discutibile professione che questo strambo 2016 ci ha regalato), ma è l’atleta paralimpica Beatrice Maria Vio, meglio nota come Bebe Vio, che grazie ai suoi successi sportivi nella scherma, specialità fioretto, ma soprattutto per il grande esempio di vita, di speranza e di lotta al pregiudizio nei confronti della disabilità ad aver fatto si che questa giovane atleta si aggiudicasse il premio di Italiano dell’anno 2016, secondo il sondaggio lanciato da italiani.coop. Al secondo posto l’astronauta Samantha Cristoforetti e terzo è il pilota disabile Alex Zanardi.

Anche il Colibrì, con la sua piccola voce, vuole unirsi al coro di congratulazioni per Bebe Vio, che ancora una volta dimostra come la diversità possa essere davvero una forza, una risorsa e non solo un limite per affrontare a testa alta il mondo circostante. Brava Bebe, sei tutti noi!!!