Noelia, la maestra Down che coi bimbi punta sull’ascolto

E’ la prima insegnante Down nella scuola argentina e lavora a Cordoba. A 31 anni Noelia, come Camille in Francia, ha aperto un varco verso la piena autonomia

noelia maestra down2

Come cambia la cultura sulle persone con sindrome di Down. Quanti passi avanti possiamo conoscere attraverso il web, attraverso le storie della gente. Così dopo l’esperienza di Camille, prima eccellente maestra down in Francia, il web oggi premia quella di Noelia, anche lei insegnante Down, questa volta in Argentina.

Noelia Garella, 31 anni, è la prima docente con sindrome di down della Terra del fuoco. Lavora nella scuola materna Jeromito a Cordoba e a farla correre sul web è stata un’intervista su The Independent, nella quale ricorda quanto sia stata dura per lei l’infanzia a contatto con una società che le faceva pesare quel cromosoma in più. Non è così per i suoi alunni, oggi, bimbi di tre anni con i quali lei ha realizzato il suo sogno di insegnante dimostrando che la diversità è solo un muro mentale.

Non è stato semplice inserirla nel corpo docenti, ma la determinazione del preside e di alcuni insegnanti le hanno permesso di mostrare tutte le sue capacità, rafforzate da una sensibilità decisamente al di sopra della media. “Voglio insegnare ai bambini l’importanza dell’ascolto – ha detto nell’intervista – Perché ognuno ha il diritto di far sentire la propria voce, senza che nessuna società glielo impedisca”.