Agnone, serata di poesia e omaggio a Luigi Gamberale

POESIA, IL CONCORSO “GIUGNO LOCRESE”

La Poesia e Agnone, un binomio di sintonie e accordanze antiche, e poi ancora due sillogi A dir la poesia di Gioconda Marinelli e Cammini di pietra di Esther Basile (per la Homo Scrivens) e due relatori Giovanni Petta e chi scrive, hanno dato vita ad atmosfere intense in una serata gradevole per clima e per luoghi intrisi di cultura.

evento agnoneUn giardino e un Palazzo, appartenuti a Luigi Gamberale, nome illustre agnonese, a cui è intitolato il Centro Studi Alto Molise e la stessa serata dal tema “Omaggio a Luigi Gamberale : la poesia al femminile”, lo sfondo che ha ospitato l’evento, seguito dagli ospiti presenti e sottolineato dal suono delle campane che giungeva perfetto e suadente dai noti campanili di Agnone- città che accoglie da mille anni la tradizione della costruzione di campane Marinelli- Pontificia Fonderia e Museo di spicco internazionale, sono stati gli altri interpreti di questa occasione culturale agostana.

All’incontro hanno dato il loro contributo anche Maria Rosaria Rubulotta, medico e fotografa, Gabriella Marinelli, avvocato, appartenente alla Famiglia Marinelli e già Presidente Rotary Club di Isernia, Barbara Amodio, attrice teatrale e Ida Cimmino, presidente  del Centro Studi Alto Molise in collaborazione di Marcella Amicone. Le letture poetiche affidate a Saverio La Gamba e tutti gli interventi hanno dato risalto e luce allo spessore delle due autrici e delle loro opere.